Ecologica Tredi nasce nel 1998, come impresa familiare, con l’obiettivo di realizzare un impianto per il recupero di filtri dell’olio provenienti dalla manutenzione di autoveicoli.

Vantiamo oggi una posizione di rilievo nel settore del recupero e del trattamento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, tra cui

  • filtri dell’olio,
  • imballaggi contaminati in ferro,
  • rifiuti pericolosi da trattare per ottenere frazioni riciclabili di metalli ferrosi e non ferrosi,
  • rifiuti industriali da destinare a termovalorizzazione.

Con spirito innovativo, attento alla salvaguardia dell’ambiente e alla sicurezza dei lavoratori, siamo alla continua ricerca per trovare soluzioni tecnologiche all’avanguardia per le nostre linee di lavorazione, migliorare gli standard di sicurezza e individuare nuove nicchie di mercato.

Attualmente il nostro gruppo di lavoro è composto da più di 25 persone, in formazione permanente per poter garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori e il rispetto dell’autorizzazione e delle norme ambientali. (Politica per l’Ambiente, la Salute e la Sicurezza)

Proprio per l’attenzione a queste tematiche fondamentali, è stato adottato un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/2001 e il Sistema di Gestione Ambientale è certificato UNI EN ISO 14001:2015.

Il nostro impianto è realizzato su un’area complessiva di 11.300 m2, di cui 5.500 m2 coperti.

La potenzialità massima di trattamento di rifiuti pericolosi e non pericolosi è di 100.000 ton/anno.

L’Autorizzazione Integrata Ambientale è stata rilasciata dalla Regione Veneto con decreto n. 65 del 17/07/2017 per le attività i cui ai punti 5.1, 5.3, 5.5 dell’allegato VIII alla Parte II del D. Lgs. n. 152/2006.

La nostra mission:

Sostenibilità e innovazione nella gestione dei rifiuti

Elevare gli standard di recupero

Ottenere performance sempre più elevate per il raggiungimento di maggiori quote di rifiuti destinate al riciclo di materia o ad altre forme di recupero, attraverso il continuo perfezionamento delle attività di trattamento e la costante ricerca di nuovi mercati e partner qualificati.

Ricerca e innovazione

Migliorare gli standard ambientali grazie ad una visione di impresa orientata alla ricerca e all’innovazione tecnologica e organizzativa.
Allo scopo di ridurre al minimo l’impatto ambientale del nostro impianto, adottiamo le migliori tecnologie disponibili sul mercato (BAT).

Proteggere l’ambiente

Migliorare continuamente le performance ambientali, con particolare riguardo ai rischi di contaminazione del suolo, dei corsi d’acqua, di dispersione delle emissioni di gas e al contenimento dei consumi di risorse naturali ed energetiche.
Per questo monitoriamo e analizziamo regolarmente gli effetti delle nostre attività sull’ambiente, sia nel regime di normale produzione sia nelle possibili situazioni di emergenza.

L’ attenzione all’ambiente ci ha portato a:

  • costruire la nostra palazzina uffici con il sistema “casa passiva” che permette di ridurre quasi a zero il fabbisogno energetico per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti.

  • realizzare un sistema di raccolta delle acque piovane dalle coperture dei nostri capannoni, così da fornire acqua per i wc e per l’irrigazione delle aree verdi.

  • adottare un moderno impianto di abbattimento che permette di captare le emissioni di sostanze organiche volati (SOV) prodotte in fase di trattamento dei rifiuti (degli imballaggi), raggiungendo livelli di emissioni prossime allo zero.

  • studiare forme di integrazione tecnologica, che ci permettano di migliorare le condizioni di lavoro, creare nuovi modelli di business e aumentare la produttività e la qualità produttiva degli impianti (Industria 4.0).